2 maggio anniversario Congregazione padri Cavanis

Carissimi parrocchiani e amici, Buon Giorno. Il 2 maggio 1802 è la data di fondazione della nostra Congregazione. Tutto è cominciato nella semplicità con un drappello di nove giovani guidati da Marco Cavanis ancora laico con 28 anni. In quel giorno fu inaugurata la nuova congregazione mariana eretta sotto il titolo principale dell’Assunzione della Beata Vergine Maria e l’invocazione di San Luigi Gonzaga (ricordiamo che il dogma dell’Assunzione di Maria fu proclamato nel 1950). I giovani si impegnavano ad imitare le virtù della Madonna e a frequentare le adunanze e le pratiche religiose. P. Antonio Cavanis accompagnava spiritualmente i nuovi congregati offrendo loro quel patrimonio che la Provvidenza aveva in lui preparato: il tesoro delle sue virtù di purezza, di umiltà, di raccoglimento, di dolcezza, di fervore nel divino servizio. Si dedicava alla loro formazione con tutte le sue energie e tutto il suo cuore, più che da maestro faceva loro da padre e il numero dei congregati cresceva di giorno in giorno per l’esempio che trasmettevano i giovani e per la stima che godevano tra la gente. Purtroppo la congregazione mariana ebbe vita breve perché fu soppressa per decisione napoleonica, ma il seme era stato lanciato e la scuola aperta il 2 gennaio 1804 diventerà il suo naturale sviluppo. I Cavanis non si sono uniti alla moltitudine di coloro che criticavano la situazione di decadenza, corruzione e sbando nella quale si incontrava la repubblica di Venezia. Si sono rimboccati le maniche e si sono dati da fare per educare i ragazzi poveri e abbandonati convinti come erano che una città o una nazione si promuove sempre attraverso l’educazione. Hanno moltiplicato le iniziative a favore della gioventù che telegraficamente possiamo riassumere così: 1802 congregazione mariana, 1804 prima scuola di carità a Venezia, 1808 fondazione dell’istituto femminile e apertura di una tipografia, 1820 inizio della prima comunità religiosa Cavanis. Le fondazioni sempre costano assai ma fruttano anche assai di più di quello che costano. È una grazia non meritata che Dio ci fa nell’impiegarci a tal fine” (frase dei Fondatori) “Sia fatta, lodata e in eterno esaltata la giustissima, altissima e amabilissima volontà di Dio in tutte le cose” (preghiera dei Fondatori).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial