Assemblea soci di “Amicizia Lontana”

Si è svolta Martedì 15 settembre alle 20.45, presso l’Oratorio Parrocchiale, la riunione dei soci di “Amicizia Lontana” l’associazione che ha come scopo il sostegno alle missioni Cavanis nel mondo e la sensibilizzazione missionaria nella comunità.

Hanno partecipato 15 persone, incluso il Parroco.

L’incontro è iniziato con un momento di preghiera, seguito dalla relazione del Presidente, Sig. Giuliano Carrara, che ha presentato il bilancio annuale dell’Associazione e ha offerto alcuni opportuni commenti e spiegazioni, relativi al sostegno a distanza e alle varie voci interessate.

In seguito si è svolto un dibattito in aula, con vari interventi, nel corso del quale si sono affrontate alcune tematiche relative all’adeguamento dello Statuto dell’Associazione alle nuove norme governative. P. Alvise Bellinato è stato nominato membro del Consiglio direttivo.

Si è discusso in particolare su possibili strategie per promuovere la sensibilità missionaria nella comunità, attraverso la comunicazione e la conoscenza dei vari ambienti in cui la Congregazione delle Scuole di Carità svolge la sua missione: Italia, Brasile, Ecuador, Colombia, Bolivia, Filippine, Congo, Romania, Timor Est e Mozambico.

Desta particolare attenzione la situazione della missione Cavanis in Mozambico che, a causa della situazione di instabilità politica, si trova in grave necessità.

Alla preghiera quotidiana si aggiunge anche l’impegno alla solidarietà e alla condivisione. Il servizio che Amicizia Lontana (A.L.) svolge da tanti anni, in collaborazione con la Congregazione dei Padri Cavanis, è prezioso e significativo.

Ringraziamo i soci e tutti i sostenitori che, attraverso le varie forme di solidarietà (adozioni a distanza, bomboniere solidali, donazioni, aiuti e tanto altro) consentono all’associazione di portare un aiuto concreto a “tanta povera figliolanza dispersa”, sull’esempio di P. Antonio e P. Marco Cavanis.

Il lavoro di A.L. deve continuare anche sul prezioso fronte dell’informazione, sensibilizzazione missionaria, condivisione, comunicazione e formazione di una cultura della solidarietà che, come raccomanda Papa Francesco, possa trasformare la Chiesa e la nostra Parrocchia in una “casa con le porte sempre aperte”, mai chiusa in se stessa, ma sempre disponibile a guardare anche al di fuori, a chi è nel bisogno.

Chi dona agli altri non perde nulla, ma diventa più ricco. È proprio vero ciò che ha detto il Signore Gesù: “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere” (At 20, 35).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial