26 ottobre 1994 – 26 ottobre 2014
Queste date non sono un inizio e una fine, ma tappe intermedie di un lungo cammino iniziato con: “Andate ….” percorso dai Venerabili Fratelli P. Antonio e P. Marco Cavanis che: “veri padri della gioventù, ci hanno dato l’esempio eroico di rinunciare a una carriera onorata e al benessere, per abbracciare gioiosamente la povertà e arricchire ogni giovane della scienza e dell’amore di Cristo.” Una bellissima storia, di dedizione e di amore per la gioventù, che Antonio Angelo e Marco Antonio Cavanis iniziarono a Venezia, nell’anno 1802.
Da allora, l’ideale dei due fratelli, di nobili origini, che lasciarono tutto per dedicarsi all’educazione gratuita dei giovani, si è sparso per il mondo intero. Oggi, essi sono riconosciuti come "Iuventutis vere parentes" (Veri padri della gioventù).

La forza e la volontà dei Padri Cavanis che spinti dalla loro vocazione partono per “il mondo” per aiutare i bambini e i ragazzi nei luoghi più remoti e dare loro una educazione cristiana, si concretizza nel 1968 con l’apertura di Scuole, Case da Criança e do Adolescente, Seminari, Case di ritiro e Parrocchie. Attualmente sono presenti in Italia, Brasile, Ecuador, Colombia, Bolivia, Perù, Romania, Filippine e Repubblica Democratica del Congo per continuare questi due secoli di storia in difesa del diritto fondamentale all’educazione.
Dalla volontà e dalla caparbietà smisurata di un parroco missionario della Congregazione dei Padri Cavanis Pe Mario Valcamonica, aiutato da un gruppo di laici della parrocchia di S. Antonio di Corsico che decidono di mettersi al servizio delle comunità missionarie Cavanis, nasce l’associazione A.L. Amicizia Lontana. . Già informalmente attiva a partire dal 1983 ha cominciato un sostegno delle comunità missionarie del Brasile e dell’Ecuador attraverso dei progetti semplici e concreti dando poi origine ad aiuti nel tempo che vengono garantiti attraverso il Sostegno a Distanza.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione